Shaka Header

Ieri con Valerio CallaringiErika Gramillano ed Alfredo Viola, grazie all'ospitalità di Valerio, decidiamo di andare pozzo doli.
Le intenzioni non sono delle migliori così verso le 11:30 siamo dentro, sceso il primo saltino anziché proseguire per la normale via del fondo traversiamo in una finestrina per imboccare il ramo fossile, sceso un p63 ci troviamo in una sala di crollo dove la frattura prosegue stretta.
Quì comincia il nostro lavoro: A turno ci infiliamo dentro e a suon di buone maniere guadagnamo circa un metro sulla strettoia, poco dopo grazie alla circolazione d'aria capiamo che il pozzo in realtà si trova sotto i nostri piedi, quindi con un grosso lavoro di scavo in 2 ore riusciamo ad avere ragione sulla frana.
Dopo aver messo in sicurezza i restanti massi di crollo, armiamo il pozzo da 20mt. All'unanimità tocca a me scendere per primo: arrivato a circa 5 mt da terra capisco che sicuramente la grotta sotto chiude in frana, mi sale un grosso senso di sconforto e quando ormai tutto sembra perduto, mi volto per guardare sulla mia destra e... Tac! Finestra! Con una breve arrampicata la raggiungo, lego la corda ad un naturale per far sì che Valerio sopra di me mi raggiunga comodamente, attraverso una piccola sala sospesa e mi trovo di nuovo su un p20 che però non possiamo scendere per mancanza di corda.
Alle 20:30 siamo tutti fuori e con le gambe sotto al tavolo discutendo già sulla prossima uscita.

Joomla templates by a4joomla